campionamento-personale-1

Linee

UNI EN 481:1994 - CAMPIONAMENTO PERSONALE »

UNI EN 481:1994 – CAMPIONAMENTO PERSONALE

campionamento-personaleLa normativa di riferimento per il campionamento personale è la UNI EN 481:1994. “Atmosfera nell’ambiente di lavoro.
Definizione delle frazioni granulometriche per la misurazione delle particelle aerodisperse”.
Il sistema permette di poter campionare a livello personale qualsiasi tipo di sostanza (solida, volatile o liquida) differenziando il tipo di captatore.
La normativa di riferimento per il campionamento personale è la UNI EN 481:1994. “Atmosfera nell’ambiente di lavoro.
Definizione delle frazioni granulometriche per la misurazione delle particelle aerodisperse”.
Il sistema permette di poter campionare a livello personale qualsiasi tipo di sostanza (solida, volatile o liquida) differenziando il tipo di captatore.

LEGENDA

  1. Campionatore personale
  2. Portafiltro
  3. Grembialino conico per le polveri inalabili
  4. IOM
  5. Grembialino cilindrico per le fibre di amianto
  6. Ciclone per le polveri respirabili
  7. Portafiala per le sostanze organiche volatili (SOV)
  8. Accessori per la taratura dello strumento

UNI EN 481:1994 - POSTAZIONE FISSA »

UNI EN 481:1994 – POSTAZIONE FISSA

potenza-fissa-linee-01La normativa di riferimento per il campionamento d’area indoor è la UNI EN 481:1994.
“Atmosfera nell’ambiente di lavoro. Definizione delle frazioni granulometriche per la misurazione delle particelle aerodisperse”.
Il sistema permette di poter campionare in un’area confinata indoor qualsiasi tipo di sostanza (solida, volatile o liquida) differenziando il tipo di captatore.

LEGENDA

  1. Campionatore ambientale
  2. Portafiltro
  3. Grembialino conico per le polveri inalabili
  4. Grembialino cilindrico per le fibre di amianto
  5. Portafiala per le sostanze organiche volatili (SOV)
  6. Gorgogliatori per acidi
  7. Cavalletto telescopico
  8. Supporto con pinza per cavalletto
Hci 00

UNI EN 12341:2014 - POLVERI SOTTILI »

UNI EN 12341:2014 – POLVERI SOTTILI

La normativa di riferimento per il campionamento delle polveri sottili è la UNI EN 12341:2014.
“Aria ambiente – Metodo gravimetrico di riferimento per la determinazione della concentrazione in massa di particolato sospeso PM10 o PM2,5 ”.

Il sistema permette di poter campionare in un’area outdoor polveri sottili.

LEGENDA

  1. Lifetek PMS

UNI EN 13284-1:2003 - POLVERI (FILTRAZIONE INTERNA CONDOTTO) »

UNI EN 13284-1:2003 – POLVERI (FILTRAZIONE INTERNA CONDOTTO)

La normativa di riferimento per il campionamento delle polveri in camino è la UNI EN 13284-1:2003.
“Emissioni da sorgente fissa. Determinazione della concentrazione in massa di polveri in basse concentrazioni – Metodo manuale gravimetrico.”
Il sistema permette di poter campionare in condotti di ogni dimensione e di qualsiasi tipo (verticale/orizzontale) le polveri totali in presenza di poca condensa.

LEGENDA

  1. Darcy
  2. Ugello a cono in inox
  3. Portafiltro
  4. Isocheck SRB
  5. Artick LT
  6. Lifetek 55 XP-R
Polveri 03

UNI EN 13284-1:2003 - POLVERI (FILTRAZIONE ESTERNA CONDOTTO) »

UNI EN 13284-1:2003 – POLVERI (FILTRAZIONE ESTERNA CONDOTTO)

La normativa di riferimento per il campionamento delle polveri in camino è la UNI EN 13284-1:2003.
“Emissioni da sorgente fissa. Determinazione della concentrazione in massa di polveri in basse concentrazioni – Metodo manuale gravimetrico.”
Il sistema permette di poter campionare in condotti di ogni dimensione e di qualsiasi tipo (verticale/orizzontale) le polveri totali in presenza di elevata quantità di condensa.

LEGENDA

  1. Darcy
  2. Sonda riscaldata Thermo DL
  3. Portafiltro inox
  4. Emicheck Hi
  5. Artik XP
  6. Lifetek 55 XP-R
Polveri 2

UNI EN 14385:2004 - METALLI »

UNI EN 14385:2004 – METALLI

La normativa di riferimento per il campionamento dei metalli in camino è la UNI EN 14385:2004.
“Emissioni da sorgente fissa. Determinazione dell’emissione totale di As, Cd, Cr, Co, Cu, Mn, Ni, Pb, Sb, Tl e V ”.
Il sistema permette di poter campionare in condotti di ogni dimensione e di qualsiasi tipo (verticale/orizzontale) i metalli pesanti.

LEGENDA

  1. Sonda riscaldata X1-Probe
  2. Gel di Silice
  3. Gorgogliatori mod. A
  4. Emicheck Hi
  5. Artik XP
  6. X1- Apis
Polveri 1 01
Polveri 03

UNI EN 1911:2010 - HCI »

UNI EN 1911:2010 – HCI

La normativa di riferimento per il campionamento degli acidi in camino è la UNI EN 1911:2010.
“Emissioni da sorgente fissa. Determinazione della concentrazione in massa di cloruri gassosi espressi come HCI – Metodo di riferimento normalizzato”.
Sistema manuale per la determinazione dell’HCl in emissione con sonda in titanio (disponibile anche con sonda in vetro).

LEGENDA

  1. Sonda riscaldata Thermo DL
  2. Isocheck SRB
  3. Portafiltro in titanio
  4. Gel di Silice
  5. Lifetek 55 XP-R
  6. Tubo teflon riscaldato
  7. Gorgogliatori mod. A
  8. Life 1 One
Hci 00
Hci 01

UNI EN 1948-1:2006 - DIOSSINE, FURANI, IPA »

UNI EN 1948-1:2006 – DIOSSINE, FURANI, IPA

La normativa di riferimento per il campionamento dei microinquinanti in camino è la UNI EN 1948-1:2006.
“Emissioni da sorgente fissa. Determinazione della concentrazione in massa di PCDD/PCDF e PCB diossina simili. Parte 1: Campionamento di PCDD/ PCDF”.
Il sistema permette di poter campionare in condotti di ogni dimensione e di qualsiasi tipo (verticale/orizzontale) i microinquinanti: IPA, diossine e furani.

LEGENDA

  1. Sonda riscaldata X1-Probe
  2. Gel di Silice
  3. X1 – Chiller
  4. X1- Apis
Hci 00
Hci 01

D.M. 25 AGO 2000 - SOx NOx HCl HF »

D.M. 25 AGO 2000 – SOx NOx HCl HF

La normativa di riferimento per il campionamento degli ossidi di zolfo e di azoto oltre che dei composti inorganici del cloro e del fluoro è il D.M. 25/08/2000 (Rapporto Istisan 98/2).
Il sistema permette di poter campionare in condotti gassosi convogliati SOx, NOx, HCl e HF.

LEGENDA

  1. Sonda Gas
  2. Artik LT con gorgoglaitori mod. A
  3. Gel di Silice
  4. Life 1 One
Hci 00
Hci 01

UNI EN 13649:2002 - SOSTANZE ORGANICHE VOLATILI »

UNI EN 13649:2002 – SOSTANZE ORGANICHE VOLATILI

La normativa di riferimento per il campionamento degli ossidi di zolfo e di azoto oltre che dei composti inorganici del cloro e del fluoro è il D.M. 25/08/2000 (Rapporto Istisan 98/2).
Il sistema permette di poter campionare in condotti gassosi convogliati SOx, NOx, Hcl e HF.

LEGENDA

  1. Sonda Gas
  2. Gel di Silice
  3. Life Duo DIL
  4. Life 1 One
Hci 00
Hci 01

ANALISI DEI PROCESSI DELLA COMBUSTIONE »

ANALISI DEI PROCESSI DELLA COMBUSTIONE

Il sistema permette di poter rilevare mediante sensori a celle elettrochimiche ed infrarossi, i seguenti parametri:
O2, CO, CO2, NO, NO2, SO2, CXHX .

LEGENDA

  1. Emicheck
Hci 00
Categoria: